Ottocento

un approccio vittoriano alle sfide della società moderna

Expo 2015

Posted by kaiza su 1/04/2008

E’ durato solo mezz’ora il sogno di Smirne (Izmir in turco) di ospitare nel 2015 l’Expo: per un breve momento, infatti, le oltre 10.000 persone che da tre ore erano radunate nella grande piazza della Repubblica, con un lato aperto sul mare da cui spirava un vento gelido, si sono illuse che la loro città avesse vinto sulla rivale Milano l’assegnazione della prestigiosa fiera internazionale. Alle 19:05 in punto il governatore della Provincia Mustafa Cahit Kirac era sceso dal palco delle autorità ed aveva annunciato la vittoria di Izmir lanciandosi subito dopo in un vibrante elogio del presidente della Repubblica, Abdullah Gul. I presenti, per l’80 per cento giovanissimi, erano esplosi in un boato di giubilo urlando all’unisono la loro gioia ed esultando. L’annuncio è stato accolto da cori, balli, persino accenni di danza del ventre da parte delle tantissime ragazzine in mezzo alla folla, ma anche da qualche lacrima di felicità.Poi, neanche cinque minuti dopo, la doccia fredda: il presentatore della serata – il noto Korhan Abay della tv nazionale Trt – interrompeva bruscamente il discorso del governatore per rendere noto che l’annuncio ufficiale da Parigi non era ancora venuto. Il gelo è calato sui presenti, ma si è dissolto in pochi istanti grazie alla prontezza di spirito del bravo cantante Kirac, che ha fatto subito ripartire la musica del suo gruppo. Infine, alle 19:25 locali, la cocente delusione: il governatore è tornato sul palco e, con voce cupa, ha detto “Milano ha vinto” e provocando così un profondo, sofferto e prolungato coro di “hayir, hayir”, no, no.

Ah ah ah, poveri coglioni. Nonostante l’avversario di Milano fosse la temibile SMIRNE – città di tre milioni e mezzo di abitanti gemellata con Napoli (della quale condivide la lingua) e famosa per l’esportazione di melma e terriccio – la redazione di Ottocento è molto soddisfatta del risultato. Innanzitutto perché è la vittoria di tutti: la paternità viene infatti rivendicata da Moratti, Prodi, D’Alema, Formigoni, Bonino, Bertinotti e Berlusconi, che da solo ha fatto cambiare idea ad alcuni Paesi, senza scordare la sempre interessante e richiesta opinione di Celentano. Inoltre perché l’impegno che la città sta investendo per un progetto a così lunga scadenza ci rassicura che il mondo non finirà nel 2012, e in culo anche ai Maya.

PS: Kirac. Si chiamano uguale o il Governatore della provincia arrotonda cantando?

Annunci

Una Risposta to “Expo 2015”

  1. reiser said

    SMIRNE PWNED!!1!
    EPIC FAIL!
    TURCHI=NOOBZ!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: