Ottocento

un approccio vittoriano alle sfide della società moderna

Archive for giugno 2009

Fun and Friends

Posted by kaiza su 28/06/2009

1

2

3

4

Grazie, Orrenda Marmotta! Mi domando quali possano essere stati gli altri possibili testimonial per la vicente campagna “fun and friends”…

…la bicicletta progettata male?

…l’Atari Jaguar?

…Dio?

(Grazie a Lario3)

(Grazie a Lario3)

..mah.

Annunci

Posted in Old guests, Old thought | Contrassegnato da tag: | 1 Comment »

L’editoriale

Posted by kaiza su 18/06/2009

La notizia politica della settimana è il dissenso sollevatosi in Iran, per cui sarebbe d’obbligo darne un’opinione. La redazione di Ottocento, tuttavia, comprende pienamente come avere un’opinione riguardo qualcosa in cui non si è esperti non autorizzi a sentirsi un’autorità nel campo. Per la precisione:

  • Leggere i titoli dei giornali e, quando si ha tempo, qualche articolo, non rende “esperti”.
  • Avere una conoscenza “wikipedica” di cosa sia un “ayatollah” non rende “esperti”.
  • Leggere un libro su un particolare argomento non rende “esperti”.
  • Imparare a memoria i confini e la capitale del Sultanato dell’Oman non rende “esperti”.

Così, tenuti in considerazione i fattori discriminanti, abbiamo scorso i titoli di BBC e CNN e abbiamo cercato una notizia su cui ci sentissimo abbastanza preparati da commentarla senza il rischio di dire stronzate o di parafrasare ciò che è già stato scritto da altri (la cosiddetta “Tesi di Laurea Way”). Il risultato:

WASHINGTON (CNN) — Secretary of State Hillary Clinton fractured her right elbow Wednesday during a fall, State Department officials said.

“Ahi”.

Posted in Old news, Old thought | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Noi facciamo cabaret

Posted by kaiza su 14/06/2009

Come forse sapete, il Movimento Sociale Italiano ha lanciato delle ronde atte a salvaguardarla sicurezza dei nostri balilla bambini.

Assicurano di non avere alcun pregiudizio razziale perché «che sia un italiano o un extracomunitario a creare problemi non fa differenza», né simpatie verso il fascismo, «un’ideologia anacronistica che fa parte della storia», dice Giganti.

Saya ha descritto la divisa che indosserà chi farà le ronde: camicia grigia con cinturone e spallaccio neri, cravatta nera, pantaloni grigi con banda nera laterale, basco o kepì grigio con il simbolo dell’aquila imperiale romana.

Mh.

Simboli e divisa «dicono chi siamo, allo stesso modo di polizia e carabinieri, e servono a essere riconosciuti come ronde, non per spaventare, altrimenti siamo pronti a modificare l’abbigliamento» precisa Roberto Guerra, coordinatore delle Guardie di Genova.

Il loro equipaggiamento completo prevede elmetto, anfibi neri, guanti di pelle e una grossa torcia elettrica di metallo nero.

Meno male che non serve a spaventare.

Nel senso, sai che paura vedere un energumeno vestito da ufficiale nazista che ti si avvicina con fare truce e tronfio e poi ti fa: “Bocia, hai finito di rompere i coglioni??” – con forte accento vicentino? E poi tira fuori… una GROSSA TORCIA DI METALLO NERO e ti tormenta sventolandoti il fascio di luce dritto negli occhi!

“Tremate tremate, le Ronde Nere sono arrivate!” Uuuh, che paura!

Posted in Old news | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Innovazione made in Cupertino

Posted by kaiza su 11/06/2009

Eh, grazie al cazzo.

Posted in Old news | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

made in italy

Posted by kaiza su 9/06/2009

Dopo tanti alti e bassi sembra che il progetto Italia.it sia ancora nei cuori di alcuni governanti, e nel portafogli di tutti. Qualche giorno fa Silvio Berlusconi, in piena campagna elettorale, aveva detto di essere al lavoro per rinforzare il settore turistico, e che aveva pensato allo slogan “Magic Italy“.

Ci piace lo slogan “Magic Italy”. Suona nostrano. Speriamo che i cugini d’oltralpe prendano esempio e sostituiscano l’impopolare “Fête des lumières” con il più accattivante e moderno “Festival of Lights”.

Posted in Old news | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Che culo!

Posted by kaiza su 9/06/2009

Image080

Cavoli, questo è esattamente quello che stavamo aspettando: finalmente possiamo lavorare anche sul treno, e per “compiacere” il nostro capo. Grazie, Virgin Trains e T-Mobile!

Posted in Old thought | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Don’t panic!

Posted by kaiza su 8/06/2009

Anche negli USA il digitale terrestre fa paura

Anche negli Stati Uniti il passaggio al digitale terrestre sta generando paure, preoccupazioni e polemiche, in vista del  12 giugno, giorno dello “swithc-off” (sic!), ossia dello spegnimento dei canali analogici.

Da Los Angeles a New York saranno circa 1000 i canali che “scompariranno” dall’etere, e milioni i cittadini che dovranno procurarsi e installare un decoder per continuare a vedere la TV. Il passaggio è percepito come un allarme, tanto che sono stati mobilitati persino i vigili del fuoco, per andare incontro ai milioni di famiglie del tutto impreparate.

Ah.

…come?

Posted in Old news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

HAHAHAHAHAH

Posted by kaiza su 2/06/2009

Will the Antichrist be a homosexual?

HAHAHAHAHAHAH! Cazzo Ron, pure frocio?

Posted in Old thought | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Shot and missed

Posted by kaiza su 1/06/2009

Il targeted marketing è lungi dall’essere una scienza esatta. Bisogna guardare statistiche, fare sondaggi, azzeccare i gusti del pubblico. Progressivamente, tutti veniamo istruiti su come nella vita quotidiana siamo costantemente il bersaglio di mire economiche – e così capita che chiunque sappia dirti “le pubblicità all’ora di pranzo sono per i bambini” e “la disposizione dei prodotti al super è molto importante”.

Adesso immaginate una serie televisiva che tratta di disavventure adolescenziali. Nello specifico, la serie è ambientata in una scuola, ha per protagonisti degli studenti. e tutto ciò che avviene è strettamente correlato alla vita intra ed extra scolastica. Ancor più precisamente, la serie ruota attorno alla vita di studenti inglesi dai 16 ai 18 anni, che hanno intrapreso il biennio di studi post-obbligatorio noto come “6th form”. Bene. Una serie televisiva fatta da, con, su e per i “6th formers”, a chi pensate voglia vendere? Qual è il target? Non affrettatevi a rispondere. Chiudete gli occhi e lasciatevi guidare dalla piccola luce della ragione che è in ognuno di noi. Fatto? Ora aprite gli occhi.

Posted in Old thought | Contrassegnato da tag: | 2 Comments »